E se non c’è più nessuno a guardare?

Holy_Motors_0

Amore è azione. Una danza convulsa e innervata da Modern love di David Bowie, di corsa attraverso i marciapiedi di un arrondissement nelle retrovie di Parigi, lo stesso ragazzo che traghetta Anna di là dalla strada, in braccio perché è scalza e l’asfalto scotta, le sue braccia che sollevano e ribaltano un maggiolone parcheggiato fuori dall’albergo, dopo averla salutata, il telefono di lei che squilla, la sua voce muta risponde:

Devo proprio dirtelo… io sento per te… quando mi sei vicina è come se io fossi vicino a tutti, da moltissimo tempo

no non è la vita o forse sì, ma non me ne importa
non è la vita Anna è te che amo vedrai, ora metto giù. (Mauvais sang)

O consumare le suole di scarpe insaziabili in un peregrinaggio metropolitano, rabdomantico e inesausto, per trovare tregua da una storia appena finita e incontrare nuovamente la persona che ci rapisce. Nella festa centro di gravità di Boy meets girl, Alex finirà per non contenere il proprio stato d’animo e riversare su Mireille la portata travolgente del suo essere, in una parresia vertiginosa. Con un’urgenza e una necessità che non sono mai egoistica ricerca di salvezza ma salto nel vuoto, innocente e religioso abbandono. Approfondisci

I dieci film di fantascienza che hanno fatto strillare un’infermiera

Per Natale ti regalo un manuale di medicina

dr-houseI film costituiscono una componente essenziale della fantasia di ciascuno di noi e fin dalla tenera età ci aiutano a stabilire e configurare la visione del mondo che ci circonda. Il cinema rappresenta un sorgente fondamentale di miti e credenze. Non te ne farò una colpa se dopo che hai finito di vedere Scarface, penserai che se qualche volta ti sparano e non muori sul colpo potrai salvarti correndo o trascinandoti per chiedere aiuto; o se dopo aver visto Kill Bill, credi che se un giorno cadi in coma profondo, quando ti sveglierai dopo quattro anni, tu e la tua ragazza vi unirete seduta stante in un forte abbraccio. Tuttavia, nel primo caso quello che succederà probabilmente è che rimarrai in uno stato di shock paralizzante dovuto all’intenso dolore provocato dall’ingresso del proiettile nel tuo corpo, diventando bersaglio perfetto per chi voglia finire il lavoro. Nel secondo, invece, non sarai capace neanche di articolare una parola e dovrai sommetterti a lunghi mesi di riabilitazione.

Una delle cose che più richiama l’attenzione è l’immaginazione che dimostrano i registi per giustificare e ricreare trame impossibili. Poco più di un anno fa, la casa editrice Dolmen in Spagna ha pubblicato il libro House: patologías de la verdad, nel quale J. J. Vargas (critico, professore universitario e sceneggiatore) analizzava, insieme al dottor Alberto Amador Gil, gli errori che trovavano nella popolare serie tv. La reazione che, noi che per lavoro abbiamo a che fare con la medicina, sperimentiamo ogni volta che vediamo un’incongruenza medica in qualche film potrebbe paragonarsi alla reazione che avete avuto quando in Pacific Rim Mako Mori disse che non c’era niente di cui preoccuparsi se i Kaiju avevano mandato in vacca tutti i sistemi elettronici perché «il Gipsy Danger era analogico». Approfondisci

Give it away!

tumblr_mtgm0kX0fY1sfie3io1_1280 (1)

La nostra splendida Tamara Viola regala una copia del #54 a chi scriverà il commento migliore al post che ha scritto ieri:

Come fare per essere i fortunati? Lasciate un commento nel quale raccontate brevemente di un vostro viaggio e in cui mi indicate TRE posti fondamentali da non perdere: qualcosa di interesse storico/culturale, un ristorante/posto in cui mangiare bene, una libreria.

Ve lo consegnamo sul furgoncino Wolksvagen, a tavoletta e strombazzando col clacson per tutto il vostro quartiere.

Il mio miglior amico si chiama Morte e non ha un corpo

Il mio ben noto amore per i giochi di ruolo è iniziato un pomeriggio di luglio del 1998. Io e un mio compagno di classe stavamo passeggiando in via Trieste a Brescia e mentre passavamo davanti a un negozio di videogiochi che ormai ha chiuso da parecchi anni, l’occhio è caduto ad entrambi sulla stessa scatola, che ho ritrovato ancora intatta l’altro giorno mentre riordinavo la soffitta: era Baldur’s Gate + Tales of the Sword Coast in edizione deluxe. Il giorno seguente, dopo aver recuperato abbastanza soldi dai rispettivi salvadanai/conti in banca, ci siamo fiondati in due a comprarne una copia ciascuno.

video-games-baldurs-gate-hd-wallpapers Approfondisci

Assemblea dei soci, 2013

1

INUTILE » associazione culturale è felice di invitarti all’assemblea dei soci. Sabato 12 ottobre alle 18,30 potremo raccontarti quello che abbiamo fatto negli scorsi 12 mesi e condividere con te le incredibili novità che stiamo preparando.
E al termine dell’assemblea ci sarà un piccolo rinfresco, così riusciremo a scambiare due chiacchiere tutti insieme.

zero

Dal 2011 le nostre assemblee si svolgono al Teatrino Zero, il teatro di Spinea: un teatro da 80 posti perfettamente attrezzato in località Crea, in cui le rassegne ottengono il tutto esaurito, settimana dopo settimana. Queste sono le indicazioni per arrivare al Teatrino: e se non puoi arrivare con i tuoi mezzi, scrivici, stiamo organizzando una navetta da e per il centro di Mestre.

L’immagine in apertura è di Daniel Cuello.

I passi per portare una biblioteca online

022302

Sarah Werner, Digital Media Strategist della Folger Shakespeare Library, dice che hanno cose incredibili nei loro archivi, ma non sanno come renderle disponibili al pubblico: «we have two reading rooms (…) There are physical limitations on how many people can come here», dice.

Per esempio, online possiamo godere di alcuni dettagli della mappa di Londra di Wenceslaus Hollar (fatta nel ‘600) che dal vivo non potremmo manco notare.

Nei prossimi mesi la Werner capirà come ampliare l’offerta online della biblioteca e digitalizzare ulteriore materiale (sempre che il Tea party la smetta di rompere le balle, ovviamente).