L’inconfondibile tristezza della torta al limone, di Aimee Bender

UnknownQuesto pezzo è stato pubblicato nei giorni scorsi su boringmachines.org
Le illustrazioni sono di TanYauHoog

Parlare di crisi del romanzo americano va di moda da almeno trent’anni, all’incirca da quando la prima ondata dei cosiddetti mininalisti si è affacciata sul panorama culturale di quella che, allora, si stava preparando a diventare la superpotenza egemone del mondo intero: era il 1981, alla Casa Bianca sedeva Ronald Reagan e in effetti quell’accozzaglia di frammenti pop, quel realismo sporco di basso profilo, stonavano parecchio con gli appelli al riarmo e il divampare degli ultimi fuochi della guerra fredda. Oggi le cose sono cambiate, ma evidentemente certe attitudini sono dure a morire. Approfondisci

VENERIS – la rubrica contagiosa/trasmettibile

{Ogni venerdì, inutile mette il punto sulla settimana, con le novità che hanno titillato indelebilmente la fantasia della redazione. Recensioni di muscle car e nuovi ibridi ortofrutticoli, foto memorabili e video discutibili, scrittori in erba e libri in fumo, insomma, aspettatevi di tutto.}

Oggi, la Veneris del 18 novembre 2011, vi offre:

COS’ERA IL THE WHOLE EARTH CATHALOG?

Didino, per i bro di Archivio Caltari, risponde alla domanda ricostruendo la vicenda di questa strana rivista di fricchettoni avantnerd a cui si deve il motto “stay hungry, stay foolish”.

QUINDICIMILA EBOOK GRATIS PER ALLEVIATE LA NOIA DEI VIAGGIATORI IN ATTESA.

Say what? Tranquilli, ovviamente non è da noi, ma qui vicino, in Florida.

ZADIE SMITH: PERCHE’ SCRIVERE?

Un estratto da Perché scrivere di Zadie Smith (appena uscito per minimum fax, 75 pp., 5,9 euro) che raccoglie due suoi lunghi interventi sulla scrittura.

SNAKES ON A PLANE. O QUALCOSA DEL GENERE.

Questa forse è un po’ estrema. Ma non sapevamo che il patron di RyanAir avesse detto «Be’, gli hotel hanno i film porno, perché noi non possiamo?»

UNA BREVE STORIA DELLE TRASFUSIONI DI SANGUE. SU VENERIS.

Niente, qui dice già tutto il titolo. Aggiungiamo che la successione dei link è del tutto casuale.

A LITERARY MAGAZINE FOR THE YOUTUBE GENERATION

Questi hanno anche un po’ ragione. Il futuro, semplice, giudicherà.

Musica per parole, metodo Olivetti per Lettera 22

{di Sara Pavan}

Musica per parole

MTV nel 2007 ha riproposto un contest che a fine anni ’90 aveva mandato in fibrillazione la mia città, Pordenone, capitale italiana della musica indipendente sin dai tempi del Great Complotto, nonché la città con la massima concentrazione di nerd (infatti i Devo fanno da sempre tappa qui). Per partecipare era sufficiente un autoscatto in compagnia del proprio vinile preferito. I pordenonesi si fotografarono con rarities da urlo e vennero selezionati tutti (o almeno tutti quelli che conoscevo personalmente). Io non partecipai perché ero timida e insicura e non riuscivo a trovare il disco giusto che mi rappresentasse. Ora finalmente l’ho trovato, con dieci anni di ritardo. Si tratta di Musica per parole, il manuale audio di stenografia Olivetti pensato per la mitica Lettera 22. Un’opera di design grafico e sonoro (!!!) con tutto il calore che solo la vera poesia sa dare a ciò che rasenta la perfezione. Gli esercizi di dettatura dello scrittore Mario Soldati saranno musica anche per le vostre orecchie! (Per un assaggio dell’Lp e per sapere qualcosa in più sulla Olivetti: Passioni, RaiRadio3, Adriano Olivetti: progettare per vivere, 2a puntata).

[Musica per parole, metodo Olivetti per Lettera 22, Lp 33 giri con esercizi di dettatura letti da Mario Soldati, Olivetti spa, Ivrea 1959.]

 

VENERIS – la rubrica contagiosa/trasmettibile

{Da oggi, ogni venerdì, inutile farà il punto sulla settimana, con le novità che hanno titillato indelebilmente la fantasia della redazione. Recensioni di muscle car e nuovi ibridi ortofrutticoli, foto memorabili e video discutibili, scrittori in erba e libri in fumo, insomma, aspettatevi di tutto.}

Oggi, la Veneris dell’11 novembre 2011, vi offre:

QUANTO PESANO 4GB DI EBOOK?

0.000000000000000001g. Ora lo sappiamo, grazie a questo squilibrato Prof. John Kubiatowicz. Ah, 4gb di ebook sono equivalenti a due TONNELLATE di libri.

INITIALISM. EH? PUPPA.

Dedicato ai nazisti della grammatica. L’imprescindibile differenza tra acronimi e inizialismi: NATO vs. KGB.

IL RACCONTO BREVE

Per Cortazar vince dandoti un pugno sui denti, più o meno. Esistono altre tattiche?

THE PARIS REVIEW CONDIVIDE TUTTE LE SUE INTERVISTE, ONLINE

Punto.

ESCLUSIVA: EUGENIDES SA LEGGERE.

Cazzate a parte, qui l’autore di Middlesex legge un passaggio del suo ultimo romanzo, The Marriage Plot, e risponde alle domande di NOWNESS.

UN TIPO PROMUOVE IL SUO LIBRO SU SECOND LIFE.

Si chiama Alexander M. Zoltai, e spinge la biglia del self-publishing in umide e sconosciute buche sabbiose.

QUI TROVATE LA

Intervista di MAPS a Simon Reynolds in occasione dell’uscita del suo nuovo libro, Retromania, per ISBN.